L’Associazione San Marino-America nasce per testimoniare l’amicizia tra il popolo sammarinese ed il popolo americano.

In linea con i flussi migratori europei e in particolare italiani, la Repubblica di San Marino assiste, fra la fine del XIX sec. e i primi anni del XX secolo, a un profondo cambiamento nella scelta della meta di emigrazione. Anche se i dati riguardanti gli espatri sammarinesi assumono rilevanza statistica solo a partire dal 1923, anno in cui il passaporto sostituisce la carta d’espatrio, si può comunque sostenere che gli Stati Uniti d’America, in questo periodo, iniziano a diventare un importante polo di attrazione per gli emigranti sammarinesi così come per la maggior parte dei paesi europei. Se fino ai primi anni del Novecento, le partenze da San Marino verso gli Stati Uniti sono occasionali e limitate a poche unità, dal primo decennio del nuovo secolo i dati iniziano ad essere numericamente più rilevanti: sempre più Sammarinesi, fra il 1905 e lo scoppio della prima guerra mondiale, scelgono di imbarcarsi per questa terra di speranza.

 

Finalità dell’Associazione

L’Associazione San Marino-America è apolitica, non persegue fini di lucro e ha i seguenti scopi:

• Favorire vincoli d’amicizia e di stima con i popoli dell’America;

• Promuovere e sviluppare rapporti e scambi di carattere informativo e culturale con tutte le comunità sammarinesi residenti all’estero;

• Assistere i Soci nella tutela dei diritti acquisiti durante la loro eventuale permanenza all’estero quali titoli di studio, qualificazioni professionali e di lavoro, previdenze e sicurezza sociale.

Per il raggiungimento delle proprie finalità, la Fratellanza San Marino-America potrà quindi:

• Intervenire presso Consolati ed Ambasciate estere per mediare e facilitare le pratiche relative all’espatrio, al rimpatrio dei sammarinesi e residenti in San Marino.

• Assumere iniziative atte ad ottenere facilitazioni in casi di emergenza, agevolazioni di viaggi collettivi a scopo culturale, informativo, a scopo di qualificazione professionale e di lavoro, per poter accedere a biblioteche, pubblicazioni, materiale didattico, filmati e a documentazione in genere;

• Stimolare la partecipazione dei Soci a tutte le attività che l’organizzazione potrà promuovere nel suo interno come corsi serali di lingue, tavole rotonde, dibattiti, manifestazioni ricreative, tempo libero;

• Incentivare la partecipazione attiva dei Soci nelle strutture sociali, economiche e politiche del Paese di residenza.